Capena

IL CENTRO MULTIFUNZIONALE

Il Gruppo Scarpellini, sensibile all’esigenza fortemente sentita dalla collettività di dotare anche l’area a Nord di Roma, e la fascia dei Comuni contermini, di una struttura idonea a svolgere le funzioni espositive e commerciali, proprie di un Centro fieristico, ha in corso di elaborazione il progetto, da realizzare nel territorio del Comune di Capena, di un edificio polifunzionale di oltre 170.000 mc, ubicato nel pregevole contesto naturale della Valle del Tevere, tra due importanti direttrici viarie, l’A1 e la Tiberina, a circa 15 Km a nord della Capitale.

In un’area di più di 86.000 mq l’edificio polifunzionale a sviluppo longitudinale, si estende su una superficie di circa 28.000 mq e prevede ampi spazi espositivi con una marcata flessibilità distributiva, oltre a spazi con valenza commerciale e a due aree congressuali.

Il segno architettonico rompe la serialità delle ripetitive strutture prefabbricate limitrofe, enfatizzando la fruizione visiva dei ritrovamenti archeologici rinvenuti nel corso degli scavi preventivi.

Il complesso edilizio, nel rispetto della unicità del contesto territoriale, è basato su tre sistemi di relazione: quello antropico-archeologico, quello naturalistico di ecocompatibilità e quello funzionale ad una commercializzazione moderna ed innovativa, legata al concetto dinamico del “temporary stores”, correlati alla durata della esposizione fieristica.

Le funzioni espositive, commerciali, congressuali e di supporto sono distribuite su tre livelli. Al piano terra, preminentemente ideato come spazio espositivo, insistono anche due sale congressuali, l’area museale per la fruizione dei reperti archeologici rinvenuti nel corso degli scavi e gli spazi con funzioni ricreative e di ristorazione. Il primo piano è destinato ad accogliere le funzioni commerciali, distribuite nei “ temporary stores” dove potranno essere acquistati i prodotti esposti al piano terra, nonché le funzioni di supporto alle attività di gestione del Centro fieristico. Al piano interrato, in corrispondenza degli accessi carrabili, sono previste aree di stoccaggio dei prodotti da esporre ed ampie aree parcheggio, presenti anche in copertura e dislocate nel verde esterno con stalli a raso, per complessivi 60.000 mq. Sulla copertura verrà posato un mantello di moduli fotovoltaici che svilupperà una potenza energetica di 2.450 KWp.

Il progetto, elaborato dallo Studio S03 (architetti Giorgio e Lorenzo Sant’ Andrea), coniuga i principi della bioarchitettura, della architettura sostenibile e della innovazione tecnologica, offrendo così un esempio di sintesi di alto profilo urbanistico, architettonico e funzionale, minimizzando l’impatto ambientale.

Copyright © freshface 2013